Nasce dal cuore dell'italia, arriva al cuore dell'economia




L’intermodalità di Interporto Marche

La pianificazione e la realizzazione dell’Interporto delle Marche è nata dalla necessità di razionalizzare la catena del trasporto attraverso l’impiego coordinato delle diverse modalità possibili e da quella di avviare l’intermodalità in questo territorio.

L’obiettivo è favorire il perseguimento di economie di scala e di sinergie che non si potrebbero cogliere altrimenti con una modalità di trasporto diversa puntando sulle lunghe percorrenze (oltre 400 km) e sulla certezza dei tempi di arrivo. Il vantaggio dell’intermodalità, infatti, è che la merce una volta composta senza rotture di carico, viene spedita via treno a destinazione mediante una modalità di trasporto combinato che prevede il coinvolgimento di due modalità di trasporto: quella su gomma e quella su rotaia. Ecco perchè l’Interporto delle Marche si candida ad essere punto di riferimento certo per tutte le aziende del territorio e per i loro traffici commerciali.

Alla logistica intermodale si affianca anche una razionalizzazione della distribuzione finale delle merci nelle aree urbane rappresentata dalla logistica distributiva che, concentrando in una sola sede una quota rilevante delle merci in arrivo in un’area urbana, crea le premesse per ottimizzare la loro distribuzione finale, utilizzando veicoli specializzati (non inquinanti) e minimizzando i percorsi, contribuendo così ad alleviare anche la congestione del traffico urbano.

 

Interporto Marche Spa - Via Coppetella, 4 60035 Jesi (An) Tel. 0731 605182 - Fax 0731 605779
e-mail: segreteria@interportomarche.it - e-mail certificata: interportomarche@postecert.it
P.Iva, Cod. Fisc. e Iscriz. Reg. Impr. di AN n. 01364690428
Capitale Sociale: € 11.581.963,00 i.v.